• Type:
  • Genre:
  • Duration:
  • Category:
  • Average Rating:

Amazon diventa TikToker

Un americano, un cinese e la Francia. Potrebbe sembrare l’inizio di una barzelletta, invece sono parte di una collaborazione fra aziende che ha come tema centrale il Branded Entertainment.

Amazon, tramite Prime Video, ha creato una mini-serie di 12 episodi, da 12 minuti ciascuno, e li ha caricati sull’account TikTok @primevideofr.

La serie “Citès”, scritta e diretta dall’artista Abd Al Malik e ideata dall’agenzia parigina Herezie, mostra come un gruppo di amici, dai 15 ai 25 anni, utilizzi l’app per esplorare la loro eredità culturale. Infatti i grandi autori e artisti francesi vengono menzionati dai protagonisti della serie. I creatori sperano di far comprendere il messaggio, ovvero che esiste ancora una connessione tra i giovani francesi e il patrimonio culturale del paese.

Molto interessante è il fatto che tutta la produzione sia stata fatta su TikTok, a partire dal casting. Il regista ha creato, lo scorso dicembre, la challenge #PrimeVideoCasting dove ha invitato ragazzi, attori e appassionati di cinema a scegliere una citazione dalla storia artistica e culturale francese e recitarla. Hanno partecipato alla sfida più di 45mila utenti per un totale di 105 milioni di visualizzazioni, un successo unico per questa iniziativa.

Inoltre la serie è stata registrata tutta con un iPhone e con ripresa verticale in modo da essere adattata allo stile del social cinese. Anche la post-produzione è stata quasi interamente realizzata con l’app grazie all’utilizzo di effetti e filtri in pieno stile TikTok.

Ma qual è il motivo alla base di questa iniziativa da parte di Amazon?

L’obiettivo è abbastanza chiaro: raggiungere i più giovani. Secondo un sondaggio di YPulse, più della metà (58%) della Gen Z e un terzo (33%) dei millennial utilizza Tik Tok. Anche una piattaforma streaming come Amazon Prime Video, che presumibilmente raggiunge già i giovani consumatori alla ricerca di alternative alla TV tradizionale, può, tramite TikTok, raggiungere meglio e ampliare il proprio appeal a questa fascia demografica. Inoltre questa serie ha portato dei contenuti più strutturati rispetto ai video amatoriali dei Tiktoker.

Infine la creazione di questi video ha goduto dei benefici derivanti dal contenimento dei costi di realizzazione e dalla velocità di implementazione.

Siamo davvero curiosi di scoprire quali altri brand si affacceranno su TikTok e con che contenuti riusciranno a stupire gli utenti.

 
 
Gerald Fort Garcia
Scroll to top