• Type:
  • Genre:
  • Duration:
  • Category:
  • Average Rating:

Il Branded Entertainment, un mercato che in Italia vale 500 milioni di euro

La domanda di contenuti d’intrattenimento aumenta ogni giorno. Le persone (soprattutto i giovani) vogliono storie e esperienze di facile fruizione. Inoltre, l’emergenza sanitaria e il lockdown hanno contribuito alla crescita dell’utilizzo delle piattaforme streaming. In questo contesto, il settore del Branded Entertainment (BE) in Italia si sta sempre più espandendo: secondo una ricerca condotta da Nielsen, questo mercato nel 2019 ha stimato un valore complessivo di 549 milioni di euro, rispetto ai 506 milioni preventivati. Ciò corrisponde a un incremento del 24% rispetto al 2018.

È però importante sottolineare che questa crescita ha subito un calo nell’ultimo anno, a causa del coronavirus. L’intero comparto pubblicitario sta vivendo un periodo di crisi e nel 2020 si è verificata una riduzione del 9% per quanto riguarda gli investimenti nel Branded Entertainment. Queste somme si aggirano dunque intorno ai 497 milioni. Ciò non toglie che il BE sia in continua espansione rispetto al product placement, con una quota del 74% contro il 26% del 2018 e dell’80% contro il 20% del 2019. 

BE: il 6% degli investimenti in ambito pubblicitario    

La ricerca rileva inoltre che, in Italia, la quota complessiva impiegata in ambito pubblicitario è di poco inferiore agli 8,8 miliardi di euro. Di questi, circa il 6% viene utilizzato per il BE, per cui si parla di investimenti che si aggirano tra i 100mila e i 300mila euro. Solitamente il 43% di queste somme viene utilizzato per la creazione di contenuti, mentre il 57% viene impiegato per la distribuzione e la promozione.

 

Il futuro del Be: il 40% delle aziende vuole investire di più

 

Nonostante i numeri non siano ancora alti, il settore del Branded Entertainement sembra destinato a crescere. Se nel 2019 l’89% degli inserzionisti hanno dichiarato di aver raggiunto i propri obiettivi di marketing, è anche vero che nel 2020 si è assistito a una frenata degli investimenti da parte del 49% degli intervistati. Rimane comunque una buona percentuale (il 40%) che crede nel potenziale di questa nuova pratica pubblicitaria e che ha dichiarato di voler investire di più nel Branded Entertainment.

Showme Entertainment

Showme nasce proprio in questo clima di espansione del BE. La piattaforma crede fortemente nell’innovazione che questo settore sta portando al mondo della pubblicità, e il suo obiettivo è raccogliere in un unico posto i migliori prodotti d’intrattenimento creati dai marchi: Film, web serie, cortometraggi, articoli, podcast e molto altro. Tutto a portata di click… e completamente gratuito! 

 
 
Antonio Dei Leonardi 
Scroll to top